Via Santa Maria 13, Carvico
+ 39 0354397063 assistenza@proximalab.it
Le migliori soluzioni IT

Cancellazione sicura dei dati secondo le nuove normative EU

Cancellazione sicura dei dati secondo le nuove normative EU

Siete in regola con le attuali normative sulla cancellazione sicura dei dati dai supporti dismessi?

Le nuove disposizioni europee prevedono che i supporti fisici su cui vengono salvati i dati siano cancellati in modo definitivo, corretto, certificabile, possibilmente in maniera ecologica cercando di non dismettere il supporto ma di “recuperarlo” diminuendo l’immissione nell’ambiente di materiale inquinante o che genera sostanze inquinanti durante il suo smaltimento.

La cancellazione sicura dei dati, oggi, è quindi un obbligo di legge, secondo il “Provvedimento del Garante della Privacy, 13 ottobre 2008 (G.U. n.287, 9 dicembre 2008).

Tuttavia, la cancellazione tramite la formattazione dei supporti o la sovrascrittura dei dati in essi contenuti non basta, rende i dati solamente più difficili da "scovare", ma non li elimina definitivamente. Infatti secondo un'indagine condotta da uno dei maggiori produttori mondiali di HD risulta che acquistando HD sui vari siti online si possono recuperare integralmente i dati mediamente da 7 HD su 10.
E poiché la semplice cancellazione e formattazione non sono sufficienti, il Garante della privacy ha espressamente indicato procedure di wiping o file shredding, che implicano la necessità di usare dei software dedicati alla cancellazione sicura dei dati che possono anche certificare il processo.

La questione diventa importantissima con l’introduzione del “nuovo Modello Organizzativo sul Trattamento dei DatiRegolamento Europeo Privacy Ue 2016/679”, entrato in vigore il 24 maggio 2016 ma che troverà applicazione negli Stati membri solo alla data del 25 maggio 2018.
Le imprese e le pubbliche amministrazioni hanno quindi quasi un anno per organizzarsi e adeguarsi alle nuove regole. I trasgressori delle norme sulla privacy e dell’obbligo della cancellazione sicura dei dati rischieranno multe salatissime (fino a 20 milioni di euro o del 4% del fatturato globale, se superiore).

Come conciliare allora la cancellazione sicura dei dati con il desiderio o la necessità di dismettere i dispositivi contenenti dati propri e di terzi allo scopo di averne un vantaggio economico?

Proxima Lab ha la soluzione economica e nel pieno rispetto della normativa europea, qualora siate interessati a regolarizzarvi all’obbligo di legge non esitate a contattarci per richiedere un preventivo personalizzato.

Scoprite di più sul Regolamento Europeo qui.