Via Santa Maria 13, Carvico
+ 39 0354397063 assistenza@proximalab.it
Le migliori soluzioni IT

Linee guida di design per i siti internet delle PA

Linee guida di design per i siti internet delle PA

Siete informati sulle linee guida proposte da AgID per il processo di semplificazione delle PA?
Nelle sue “Linee Guida di design per i siti web della Pubblica AmministrazioneAgiD ha infatti raccolto in modo analitico i principi e gli strumenti fondamentali per la creazione di siti web che dovrebbero portare ad un’identità visiva comune a tutta la Pubblica Amministrazione.

rn-z28g6Il fine è quello di migliorare la consultazione dei contenuti e l’efficienza dei servizi online offerti, attraverso una standardizzazione dei principali elementi che compongono i siti web. Oltre che alle PA (compresi Comuni, Regioni, Province), queste indicazioni progettuali sono indirizzate agli enti e società a queste afferenti e alle società partecipate, consorzi, comunità.

Quali sono le componenti oggetto delle linee guida?

Di seguito trovate in breve gli elementi costitutivi interessati dalle modifiche e le relative linee guida:

  • Header: la testata del sito deve contenere determinate funzionalità, tra cui denominazione e stemma/logo dell’amministrazione, menu di navigazione, campo di ricerca, ecc.;
  • Footer: il piè di pagina deve essere suddiviso in 2 aree funzionali, ossia una barra di feedback e il contenuto con i contatti, i social, il link alla privacy policy, ecc.;
  • Layout: si dovrebbe utilizzare un layout essenziale per l’impaginazione dei contenuti, in modo da agevolare la consultazione delle informazioni;
  • Tipografia: la famiglia di font (caratteri tipografici) proposta è quella del Titillium Web, un progetto didattico dell’ Accademia di Belle Arti di Urbino, disponibile su Google Fonts;
  • Colori: si può scegliere qualunque scala cromatica per il sito (ad eccezione delle pubbliche amministrazioni centrali per le quali il colore istituzionale è il blu Italia #0066CC), purché sia garantito il rapporto di contrasto minimo tra testo e sfondo;
  • Bottoni: sono riportate le dimensioni da utilizzare per i bottoni presenti nel sito;
  • Form: nei form ogni campo deve essere sempre associato a un'etichetta che descriva in maniera chiara il contenuto che deve essere inserito;
  • Iconografia: le eventuali icone presenti nel sito devono essere chiare e comprensibili dagli utenti;
  • Componenti: eventuali componenti specifici dell'interfaccia che possono essere integrati nei siti e nelle applicazioni (al momento sono disponibili indicazioni per il sistema SPID).

Le pubbliche amministrazioni devono inoltre rispettare i requisiti tecnici di accessibilità riportati nell'Allegato A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 e progettare i contenuti affinché rispondano innanzitutto alle necessità degli utenti, non a quelle dell'amministrazione.
Infine, i contenuti e le funzionalità del sito devono poter essere fruibili su tutti i dispositivi più utilizzati.

Tra i Comuni che hanno adottato queste linee guida, che al momento non sono obbligatorie, ci sono il Comune di Venezia, il Comune di Biella e il Comune di Matera.